Parliamo di quanto è fottuto questo mondo!

Fearless Girl a Wall Street

Viviamo in un mondo in cui Donald Trump è il presidente e Kim Jong-un minaccia ogni due mesi di usare i suoi giocattoli nucleari (cinesi).

Dalle cavernicoli che lottano per accendere il fuoco, abbiamo fatto molta strada.

O abbiamo?

Ammettiamolo e basta.
Il mondo non sta diventando un posto migliore in cui vivere. In effetti, sta peggiorando. Pur avendo computer, smartphone e tutto quel jazz, stiamo ancora lottando per risolvere problemi fondamentali come l’assistenza sanitaria, la povertà e l’alimentazione. Penso che il problema risieda nel nostro unico difetto comportamentale di base. Sappiamo tutti che il mondo è un posto incasinato ma non lo diciamo abbastanza.
Scorriamo semplicemente verso il basso fino al pezzo di notizie sull’attacco chimico in Siria “reagendo” con un’emoji arrabbiata. Successivamente, passiamo rapidamente a utilizzare Internet come database di meme cat elettronici.
Recentemente nel mio paese d’India, è emersa un’immagine sui social media che mostra un uomo legato a un veicolo militare usato come scudo umano dalle forze di sicurezza. Nessuno sembra preoccuparsi a parte i cosiddetti “sickulars” nel nostro paese. In effetti, alcuni eminenti leader del pensiero nel paese andarono avanti e giustificarono le azioni intraprese dall’esercito.
Mentre scrivo questo pezzo, probabilmente gli aerei militari americani si stanno dirigendo in Afghanistan pianificando un altro attacco “Madre di tutte le bombe” per colpire l’ISIS. A nessuno sembra interessare chiedere loro come diavolo è arrivato improvvisamente l’ISIS in Afghanistan e cosa è successo con i talebani per i quali hai già bombardato la merda in quel paese. Va bene l’indignazione per Twitter, Facebook e Instagram e questo attivismo online ha un suo significato.
Ma se non porti queste conversazioni “scomode” sui tuoi tavoli da pranzo, appuntamenti, pranzi d’ufficio o riunioni di famiglia, questo mondo sarebbe sempre lo stesso buco infernale.