Il potere di un morso sonoro

Mi stanco di sentire i morsi del suono; possono essere fastidiosi e di solito sono condivisi fuori dal contesto.

I morsi del suono sono in circolazione dagli anni ’70 ed è stato istituito dai media statunitensi … un prodotto del potere di comunicazione della televisione.

Cosa significa un morso sano? Fondamentalmente è una breve frase o frase che cattura l’aspetto di un messaggio e utilizzato per sintetizzare tali informazioni per attirare altri (lettori o spettatori). A causa della “carenza” di un morso sano, può offuscare il contesto più ampio del messaggio previsto ed essere fuorviante.

Questo rende il messaggio aperto alla manipolazione. Questo è davvero l’intento.

I morsi sonori sono ampiamente utilizzati da aziende, gruppi commerciali e politici; non solo i media. Un memorabile morso sonoro della mia giovinezza è “Mr Gorbachev, Ronald Reagan, abbatti questo muro!”

Viviamo sicuramente in una società sana e non necessariamente negativa, ma può avere una connotazione negativa. I politici lo usano prevalentemente e sono entusiasti dei media emergenti e di come utilizzare varie piattaforme per raggiungere possibili elettori e elettori.

C’è la percezione che le aziende dei media lo utilizzino come esca per clic. E quella percezione è accurata (ho fatto parte di quell’industria).

Perché sto scrivendo su questo? Questo argomento è stato sollevato in occasione di un evento a cui ho partecipato la scorsa settimana ad Atlanta, ospitato dal CAP (Center for American Progress). Uno degli oratori ha sottolineato che ci stiamo affidando troppo ai morsi del suono. Non stiamo leggendo abbastanza o non stiamo facendo ricerche. Sono d’accordo al 100%.

Inoltre non stiamo avendo conversazioni abbastanza approfondite su argomenti con altri che hanno diverse prospettive. Durante la nostra pausa pranzo, abbiamo partecipato alle tavole rotonde delle politiche – puoi scegliere il tuo tavolo – i tavoli sono stati etichettati con questioni importanti per le donne. Gli argomenti erano pari retribuzione, ferie pagate e giorni di malattia retribuiti, assistenza all’infanzia, salute materna, molestie sessuali, leadership femminile e impegno civile.

Ho scelto il problema delle molestie sessuali. La persona che guidava il nostro tavolo era Jocelyn Frye, Senior Fellow della CAP. Non abbiamo discusso del movimento #metoo ma ci siamo concentrati sulle molestie sessuali sul posto di lavoro e sulla questione dei dormitori del college con una spinta per bagni / docce neutrali rispetto al genere. Quelli al tavolo erano millennial, Gen Xers (come me) e Baby Boomers.

L’esperienza è stata un ottimo promemoria per non fare affidamento su punture di suoni, fare le tue ricerche e leggere gli argomenti a portata di mano che stai trattando. Questo ti guiderà a collegare i punti e prendere decisioni migliori.

Ecco come si possono fare progressi.